“I gioielli della Corona”candidato al bando Mibact

venerdì 2 settembre 2016
Il progetto è finalizzato alla valorizzazione delle aree di attrazione culturale in 14 comuni.


In vista della scadenza del 5 settembre, questa mattina è stata trasmessa al Mibact la candidatura del progetto “I Gioielli della Corona” che prende il nome dall’associazione dei Comuni dell’Area metropolitana di cui è capofila il Comune di Bari. Sono 14 i Comuni partecipanti al progetto (Bari, Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Bitritto, Binetto, Bitetto, Capurso, Cellamare, Giovinazzo, Grumo Appula, Modugno, Triggiano, Valenzano, e Sannicandro) candidato per la misura promossa dal Ministero per sostenere “Interventi per la valorizzazione delle aree di attrazione culturale” con l’obiettivo di vedere riconosciuti fondi utili alla progettazione di una serie di interventi di riqualificazione e valorizzazione di beni materiali e immateriali presenti nei territori delle città aderenti.

Nello specifico si tratta di interventi del valore stimato di 355mila euro, che saranno utili a tutti i Comuni partner per progettare e sostenere spese per l’acquisizione di servizi e consulenze dedicate alla elaborazione e alla predisposizione di progetti di gestione o riqualificazione dei maggiori attrattori culturali presenti in ogni città.

I Comuni hanno individuato quali attrattori culturali i beni più rilevanti, già fruibili a seguito di interventi realizzati con il sostegno dei precedenti cicli di programmazione, garantendo l’attivazione rapida di una rete di offerta integrata, centrata sulla generazione di servizi e sulla valorizzazione del patrimonio culturale, cui va associato lo sviluppo dell’infrastruttura materiale e immateriale della Bari Guest Card, in corso di completamento, che sarà rapidamente estesa ai territori e alle risorse dei Comuni dell’ambito.

La ricaduta di valorizzazione sarà accompagnata dalla promozione di azioni di empowerment imprenditoriale e attivazione di nuove imprese locali ai fini della gestione dei servizi puntuali sui beni e di rete territoriale turistica.

Un altro obiettivo importante è il rafforzamento della rete degli attrattori culturali e delle risorse del patrimonio già recuperate, migliorando le condizioni della fruizione/valorizzazione e progettando nuove soluzioni funzionali, evidenziando la centralità dei singoli Comuni in merito al fabbisogno territorial-culturale in relazione al progetto integrato polo Museale.


 

Altri articoli di "Cultura"
Cultura
30/03/2017
L’artista sarà la protagonista della due ...
Cultura
21/03/2017
La nuova formula della musica classica nei teatri di Lecce, ...
Cultura
18/11/2016
Tre giorni di attività ed eventi per scoprire la ...
Cultura
14/10/2016
A Lezione di Costituzione, per un voto consapevole al ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...