Imu, Tari e Tasi: da oggi in 28 comuni i rimborsi e le dichiarazioni delle tasse si fanno online

mercoledì 7 settembre 2016
Da oggi, per i cittadini di 28 comuni dell'area metropolitana di Bari, carte, bollette e documenti saranno un ricordo: i servizi egov aumentano.

Ora sarà possibile utilizzare il portale egov.ba.it per le dichiarazioni sulle imposte comunali di Imu, Tari e Tasi, per richiedere i rimborsi di Imu, Tasi e Ici e iscriversi all’albo comunale dei presidenti e degli scrutatori di seggio.

“Tutta la città in un clik! è uno dei 5 punti della nostra campagna elettorale - ha esordito il sindaco Antonio Decaro - realizzare un solo “ufficio virtuale” per tutte le pratiche online scaricabili dai cittadini direttamente dal proprio pc. Ad oggi, con la presentazione di questi nuovi servizi che riguardano essenzialmente il settore tributi, abbiamo quasi completato il programma annunciato".

Con i fondi previsti nel Patto per lo sviluppo della Città metropolitana si conta di estendere i servizi online a tutti i cittadini metropolitani, circa 1.200.000. Da novembre ad oggi - ha spiegato l'assessore all'Innovazione tecnologica Angelo Tomasicchio - sono stati erogati 6.515 servizi e si sono registrati online quasi 7.000 cittadini. "Così - ha spiegato ancora l'assessore - non solo evitiamo inutili code negli uffici velocizzando le procedure amministrative ma facciamo anche in modo che i cittadini possano risparmiare in media circa 15 euro per ogni servizio richiesto. Con egov.ba abbiamo anche anticipato il sistema SPID, cui Bari aderirà entro un mese: da quel momento tutti i cittadini potranno utilizzare lo stesso codice unico digitale per accedere ai servizi online di tutte le amministrazioni pubbliche del nostro paese”.

Per utilizzare la piattaforma, cittadini e imprese dovranno effettuare preventivamente la registrazione del proprio profilo sul portale regionale per la gestione unificata degli utenti (www.idp.regione.puglia.it), che consentirà di creare il proprio account su egov.ba.it, grazie al quale potranno accedere ai servizi disponibili cui sono interessati.
I servizi online presentati oggi si aggiungono a quelli già attivati a Bari qualche mese fa: autodichiarazioni, certificato esistenza in vita, certificato iscrizione liste elettorali, certificato di nascita, certificato di residenza, certificato stato di famiglia, certificato stato libero, certificato di vedovanza, visura posizione anagrafica, visura posizione elettorale e SIT - destinazione urbanistica.

La città di Bari è capofila del progetto di “Area Vasta Metropoli Terra di Bari”, cui hanno aderito i Comuni di Adelfia, Binetto, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Capurso, Casamassima, Cassano delle Murge, Cellamare, Conversano, Gioia del Colle, Giovinazzo, Modugno, Mola di Bari, Molfetta, Noicattaro, Palo del Colle, Polignano a Mare, Rutigliano, Ruvo di Puglia, Sammichele di Bari, Sannicandro di Bari, Terlizzi, Toritto, Triggiano, Turi e Valenzano.
 
Altri articoli di "Tecnologia"
Tecnologia
26/09/2016
La competizione regionale che ogni anno premia i migliori piani di impresa innovativa, ...
Tecnologia
26/09/2016
Bari è la prima città ad attivare ...
Tecnologia
01/09/2016
Sei milioni e mezzo di euro per rendere accessibili dal web ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...