Giornate Europee del patrimonio: ecco cosa visitare nel weekend ad Andria e Canosa

venerdì 23 settembre 2016

In occasione delle Giornate europee del patrimonio, che si celebreranno ad un mese esatto dal sisma che ha colpito le popolazioni del centro Italia, anche a Canosa è prevista una due giorni di cultura e solidarietà. 

Le Giornate europee del patrimonio - la grande festa della cultura che coinvolge dal 1991 tutti i Paesi europei - sono finalizzate alla valorizzazione del patrimonio culturale degli Stati membri dell’Unione e alla riflessione sul valore della comune matrice identitaria.

I lavori della due giorni, previsti nei due musei, sono incentrati proprio sulla identità culturale e sulla salvaguardia dei suoi valori storico-artistici da tramandare anche in situazioni di emergenza, come un terremoto.

Il programma prevede un convegno, dal titolo “Emergenza musei: come affrontare le calamità naturali” che si terrà sabato 24 settembre, alle 18.00 nella sala multimediale di Castel del Monte. Seguirà una tavola rotonda in cui interverranno esperti dei settori “beni culturali” e “protezione civile”. “Si tratta della prosecuzione di un convegno internazionale svoltosi a Murcia in Spagna lo scorso anno – ha sottolineato De Biase -, dove si è parlato in maniera diffusa di salvaguardia di beni culturali colpiti da terremoto”. “Queste iniziative – ha sottolineato il sindaco La Salvia - sono state organizzate proprio perché, ad un mese dal terremoto, intendiamo tenere acceso l’interesse verso queste tematiche e verso le difficoltà che stanno vivendo i territori colpiti dal sisma”.  “È importante riuscire a salvaguardare anche i beni culturali dei territori colpiti dal terremoto – ha aggiunto De Biase -, proprio perché rappresentano un pezzo importante dell’identità storica e culturale delle popolazioni che lo abitano. Per questo ho risposto favorevolmente alla direzione regionale dell’Umbria del MiBACT, perché, dopo aver già collaborato con il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, dirigendo le squadre di pronto intervento nel corso dei sisma del 2002 in Capitanata e Molise, del 2009 in Abruzzo, del 2013 in Emilia Romagna, intendo portare il mio contributo anche alle popolazioni colpite da questo tragico evento, per tentare di restituire loro, le proprie radici, e la propria ricchezza culturale e monumentale”.

La manifestazione proseguirà alle 20.00 presso il museo archeologico “Palazzo Sinesi” (via Kennedy, 18) dove sarà inaugurata la mostra fotografica “Quando la terra trema”, grazie al materiale fornito dalla associazione di protezione civile della Regione Puglia “Alternativa arte”, specializzata in salvaguardia di beni culturali in caso di calamità naturali. Seguirà un dibattito sul tema.

Alle 21.00 a Palazzo Sinesi, l’Amministrazione comunale, insieme al comitato “Strada dei vini Castel del Monte”,  offrirà una degustazione di pasta e vino, mentre saranno proiettate foto e video riguardanti i beni culturali colpiti dal sisma del 2016.

Apertura straordinaria del Museo “Palazzo Sinesi” di Canosa e di Castel del Monte, ad Andria. Il museo di Canosa sarà aperto sabato dalle 9.00 alle 23.00 e domenica dalle 9.00 alle 20.00, con ingresso gratuito.

Castel del Monte sarà aperto sabato dalle 10.15 alle 22.45 e domenica dalle 10.15 alle 19.45. Il biglietto d’ingresso avrà un costo simbolico di un solo euro dalle 20.00 alle 22.45, mentre costerà come sempre 8 euro per il resto della giornata.


Altri articoli di "Cultura"
Cultura
30/03/2017
L’artista sarà la protagonista della due ...
Cultura
21/03/2017
La nuova formula della musica classica nei teatri di Lecce, ...
Cultura
18/11/2016
Tre giorni di attività ed eventi per scoprire la ...
Cultura
14/10/2016
A Lezione di Costituzione, per un voto consapevole al ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...