Bari, sindaco Decaro in tribunale: il comune parte civile contro le estorsioni

lunedì 6 febbraio 2017

"Rappresento una città che tiene la schiena dritta" ha detto il primo cittadino. " Ci siamo costituiti parte civile per denunciare il danno economico e d'immagine fatto alla città".

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro ha voluto essere presente nelle aule di tribunale per l’udienza del processo sulle estorsioni ai danni dei commercianti del quartiere Carrassi, e a Bitonto per l’udienza preliminare nel processo contro il clan Parisi per le estorsioni ai danni di alcuni imprenditori della città. In entrambi i procedimenti giudiziari il Comune di Bari si è costituito parte civile.

“Oggi ho ritenuto doveroso essere qui per rappresentare una città che tiene la schiena dritta - ha detto Decaro - una città fatta di tante persone che quotidianamente lavorano rispettando le regole in contrapposizione a chi invece pratica il malaffare. Ci siamo costituiti parte civile per denunciare il danno economico e di immagine che è stato fatto a questa città e sono voluto venire personalmente per dimostrare agli imprenditori, ai commercianti e ai cittadini che hanno collaborato, che le istituzioni non si girano dall'altro lato, perché è facile lanciare appelli e poi farsi da parte. Oggi siamo qui per ricordare a quelle persone - imprenditori, commercianti, cittadini - che non sono sole. Per fortuna la nostra città ha deciso di cambiare registro, i cittadini non hanno più paura, reagiscono e denunciano chi compie estorsioni ai danni delle loro attività”.

Altri articoli di "Società"
Società
17/11/2017
 La showgirl ha raccontato la difficile esperienza in ...
Società
27/09/2017
 Avviate misure di contenimento dei consumi idrici: a ...
Società
18/09/2017
 Il Capo dello Stato ha scelto l'Istituto comprensivo ...
Società
07/09/2017
Alle ore 10.30 di oggi, nella piazza d’Armi della ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...