Dagli Usa a Bari, arriva Emanuela Lupacchino: disegnatrice di Superman, Batman e Wonder Woman

giovedì 30 marzo 2017
L’artista sarà la protagonista della due giorni organizzata dalla scuola Grafite. Domani, 31 marzo, incontro presso l' Anche Cinema Royal. Sabato 1 aprile invece workshop sulle tecniche del fumetto, presso il Museo Civico.

Due incontri per conoscere e ammirare la “matita” di Emanuela Lupacchino, disegnatrice di Batman, Wonder Woman e l'amatissimo Superman. La “supereroina” del fumetto, Emanuela Lupacchino, sarà difatti l'ospite d'onore della scuola Grafite di Bari.

Per il primo dei tre workshop del 2017, Grafite, la Scuola Pugliese di Grafica e Fumetto, ha scelto di guardare oltreoceano, al mondo del fumetto americano. Tra gli artisti italiani più attivi e talentuosi c’è sicuramente Emanuela Lupacchino che sarà protagonista della due giorni organizzata a Bari il domani 31 marzo e sabato 1 aprile. Domani dalle ore 18:00 alle ore 20:30, presso l'AncheCinema Royal di Bari (Corso Italia, 112) si terrà un incontro con l'autrice a ingresso libero e gratuito, nel quale l’artista racconterà la sua esperienza nel campo della Nona Arte, tra aneddoti e curiosità. Sabato ci sarà il workshop vero e proprio, dalle 9.00 alle 19.00, presso il Museo Civico di Bari (Strada Sagges, 13) dal titolo Disegnare per l'America - Le tecniche del fumetto U.S.A.; saranno esplorati a trecentosessanta gradi tutti gli aspetti necessari per dar vita ad un fumetto americano, partendo dal necessario passaggio dal linguaggio scritto della sceneggiatura a quello disegnato, con l'impostazione dei layout e poi delle matite, sino alle tecniche d’inchiostrazione tradizionali. I comics U.S.A. sono una fonte storica e contestualmente in continua evoluzione della Nona Arte, universi narrativi popolati da migliaia di personaggi con decenni di vita editoriale alle spalle e, nonostante ciò, estremamente attuali e conosciuti da un pubblico più che mai eterogeneo.

Anche per quest'anno al fianco di Grafite nell'appuntamento barese, troviamo la Fiera del Fumetto e dei Games “BGeek”, confermando la partnership e la comunione d'intenti tra le due realtà, nel settore.

L'autrice.
Emanuela Lupacchino vanta un'invidiabile esperienza nel campo della Nona Arte. Dopo aver affinato il suo stile lavorando a serie a fumetti italiane come L'insonne, Emanuela fa il suo esordio nell'industria dei comics, su titoli come Angel e Star Trek/Doctor Who per la casa editrice IDW. Viene poi accolta dalla Marvel dove è artista regolare di X-Factor, sceneggiato da Peter David. Successivamente, dopo aver collaborato con la Valiant al rilancio di serie come Archer & Armstrong, Arbinger e Bloodshot, sceglie di prestare la sua arte alla DC Comics, entrando a far parte del team creativo della nuova serie di Supergirl come artista regolare. Dopo aver disegnato su Starfire, aver firmato i concept e design di alcuni personaggi della serie DC Bombshells - dai quali sono state prodotte delle stupefacenti statue da collezione di Wonder Woman, Supergirl e Mera - è coinvolta nel rilancio della casa editrice americana denominato “Rinascita”, dove illustra alcuni numeri di Supergirl e Superwoman, per poi entrare a far parte del team creativo di Trinity, titolo scritto da Francis Manapul che ha per protagonista la Trinità dell'Universo DC Comics - Batman, Superman e Wonder Woman. Attualmente, è anche impegnata in un grosso progetto DC/Warner Bros per l'entertainment ancora da annunciare ufficialmente.


Il workshop.

L’esperienza formativa permetterà ai partecipanti di apprendere al meglio ogni elemento necessario per poter realizzare comics, confrontandosi non solo con gli aspetti più tecnici - d’importanza assoluta - come la costruzione della griglia e la scelta delle inquadrature, ma anche con quelli più singolari, come il lavorare su personaggi e design con oltre settant'anni di storia pregressa, sino alle differenze stilistiche e metodologiche tra il fumetto italiano/europeo e quello d'oltreoceano.

Questo il Programma:

I Parte:
Ore 9,00 - Accoglienza e presentazione Autrice;
Ore 9,30 - Cenni sulle differenze stilistiche e metodologiche tra le sceneggiature europee e quelle americane;
Ore 10,00- Dalla sceneggiatura al Layout: costruzione del thumbnail/layout e scelta delle inquadrature. Griglia e tagli a vivo; posizionamento dei ballon, scelta di storytelling e movimento di camera (campo e controcampo, tagli di regia); consegna agli allievi di una sceneggiatura americana da cui trarre un layout di una tavola e lo sviluppo di una vignetta definitiva (Gli allievi svolgeranno tale compito nella seconda parte del Workshop);
Ore 11,30- Dal Layout alla matita: studio e design del personaggio; lavorare su personaggi con settant'anni di storia e l'evoluzione del design degli stessi; la differenza tra il lavorare su personaggi creati da altri e dar vita a propri personaggi; la sequenza dinamica e la figura in movimento;
Ore 13,00 - Pausa Pranzo

II Parte – Laboratorio
Ore 15,00 - Tecniche d’inchiostrazione: esecuzione d’inchiostrazione dal vivo dell’autrice;
impostazione del chiaroscuro come elemento narrativo; laboratorio dei partecipanti sulla sceneggiatura proposta della prima parte del Workshop;

Ore 17,45 - Confronto con i partecipanti, domande e commenti, portfolio Review dell’Autrice per i partecipanti
Ore 19,00 – Chiusura e saluti finali

La Classe sarà a numero chiuso (max 35 partecipanti), previa prenotazione e quota di partecipazione da effettuare entro il 31 marzo o prima dell'esaurimento dei posti disponibili. Per allievi in corso ed ex-allievi della Scuola Grafite, sono previste agevolazioni. Per informazioni e iscrizioni: info@grafitefumetto.it, facebook.com/Grafite.Grafica.e.Fumetto. Numero verde gratuito 800.19.27.72.


 

Altri articoli di "Cultura"
Cultura
21/03/2017
La nuova formula della musica classica nei teatri di Lecce, ...
Cultura
18/11/2016
Tre giorni di attività ed eventi per scoprire la ...
Cultura
14/10/2016
A Lezione di Costituzione, per un voto consapevole al ...
Cultura
29/09/2016
 L'iniziativa rientra nel cartellone delle attività creative promosse ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...