Controlli ad "Alto impatto" nel barese, un arresto

venerdì 14 aprile 2017

 Ieri pomeriggio, a Barletta e Monopoli, la Polizia di Stato ha operato con servizi straordinari di controllo del territorio ad “Alto Impatto”.

L’attività, disposta dal Questore di Bari ha visto impegnati i poliziotti dei locali Commissariati di P.S. e  del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”, insieme ad Unità Cinofile delle Volanti di Bari.

A Barletta, nell’ambito di un’attività di perquisizione effettuata all’interno di edifici condominiali, ubicati in una zona periferica denominata “Parco degli Ulivi”, sono stati rinvenuti e sequestrati 2 “cipolloni” in cellophane ben nascosti nel vano ascensore di un edificio in via degli Oleandri e contenenti, complessivamente, 300 grammi di cocaina. Rinvenuti, inoltre, 3 confezioni di mannite utilizzata per “tagliare” la cocaina, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.
Sempre occultati nel vano ascensore, i poliziotti hanno trovato un revolver con matricola abrasa, munito di 53 cartucce, un tubo cilindrico in metallo, composto da due sezioni, idoneo ad esplodere  cartucce di calibro 357 o 38 Special, facilmente occultabile ed annoverabile tra le cosiddette armi clandestine, un silenziatore per pistole semiautomatiche, una cazzottiera metallica, un “TASER” marca TW-800 TYPE da 3800Kw.

Indagini serrate sono in corso per identificare i soggetti che hanno occultato le armi e lo stupefacente.

Nel corso di altra attività effettuata nella città di Terlizzi, il personale della Squadra Investigativa del Commissariato di Barletta ha indagato in stato di libertà un terlizzese di 21 anni che, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di 15 gr. di hashish, un bilancino di precisione e la somma di 2.800 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Sempre ieri, gli agenti del Commissariato di P.S. di Monopoli hanno portato a termine un’attività che ha consentito di individuare una  villetta, ubicata nel comune di Polignano a Mare, ove una donna albanese ed una brasiliana si prostituivano.
L’attività investigativa, avvalorata da numerosi appostamenti, ha consentito di identificare i clienti delle due donne e lo sfruttatore, un  monopolitano di 49 anni, residente a Polignano a Mare, a cui nei giorni precedenti i poliziotti, nell’ambito di un controllo, avevano sequestrato l’autovettura perché priva di copertura assicurativa.
L’irruzione all’interno dell’abitazione ha consentito di sequestrare i telefoni cellulari delle donne e materiale pertinente al reato contestato. Contestualmente, sono stati effettuati 9 posti di controllo nell’ambito dei quali sono state identificate 80 persone e controllati 51 veicoli.
Effettuati controlli presso alcuni esercizi pubblici ed in luoghi di aggregazione.
Un monopolitano è stato indagato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza.

 

 

 
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
17/08/2017
Gli episodi risalgono al 12 e al 14 aprile scorso a danno di due istituti di credito a ...
Cronaca
17/08/2017
In totale deue persone sono state denunciate e 12 segnalate ...
Cronaca
17/08/2017
L'impiego dei sistemi di video ripresa ha portato i suoi ...
Cronaca
16/08/2017
L'episodio lo scorso 5 agosto a Barletta: l'uomo era ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...