Trapianto multiplo all'ospedale di Andria, direttore Asl: "Un atto di amore supremo"

giovedì 20 aprile 2017

Prelevati cornee, reni e fegato da un finanziere in pensione colpito da emorragia.

Donazione di organi all'ospedale Bonomo di Andria. Tra il 18 e il 19 aprile un uomo di 68 anni di Trani, finanziere in pensione, colpito da emorragia celebrale, ha donato cornee, fegato e reni. Le cornee, prelevate dal dottor Massari dell'equipe del Bonomo, saranno depositate presso la Banca degli occhi di Mestre mentre gli altri organi sono stati trapiantati presso il Policlinico di Bari. A intervenire è stato il gruppo di lavoro dell'ospedale di Andria, diretto dal dottor Giuseppe Vitobello.

"Sentiamo il dolore della famiglia per la perdita subita - dice Ottavio Narracci, Direttore Generale Asl Bt - ma non possiamo non essere grati alla moglie e ai figli per aver dato il consenso alla donazione che è atto di amore supremo".

 

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
21/02/2017
Il progetto, unico nel suo genere, è stato avviato ...
Sanità
21/12/2016
Era stato trasferito da Trani a Bisceglie all'inizio del ...
Sanità
28/11/2016
Al Policlinico foto e videoracconti di 5 coppie che ce ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...