Clima umido e afoso: in settimana picchi di 40°

martedì 27 giugno 2017
 Le correnti atlantiche iniziano ad affluire su Spagna, Francia e Nord Italia portando i primi temporali e aria più fresca. Contestualmente l'anticiclone africano concentra la sua azione verso l'Italia centro meridionale dove nei prossimi giorni è atteso il picco dell'ondata di caldo. Intanto oggi il passaggio di un debole cavetto d'onda di origine atlantica intensificherà l'instabilità pomeridiana con rovesci o temporali su Appennino e zone interne. 
A una mattinata soleggiata seguirà un pomeriggio moderatamente instabile con temporali pomeridiani più diffusi rispetto a ieri e localmente intensi. Le zone più esposte saranno melfese, materano e Murge, in maniera più isolata anche subappennino, arco ionico e potentino. Non sono da escludere isolati sconfinamenti sulla costa ionica salentina. Cieli che torneranno sereni in serata.

Le temperature risulteranno in leggera flessione, nell'ordine dei 2-3 gradi al massimo. Un calo poco avvertibile: le massime, infatti, raggiungeranno ugualmente valori elevati: 32/33 gradi ovunque con i soliti picchi fino a 35/36 gradi nell'entroterra (tavoliere, materano, Salento) e sulle coste ioniche. Andrà meglio sulle coste adriatiche grazie a una ventilazione più settentrionale. In nottata  clima afoso con umidità e temperature elevate su gran parte del territorio.

Già nella giornata di domani le temperature torneranno ad aumentare con massime fino a 37-38 gradi. Il picco del caldo è atteso tra mercoledì e giovedì con punte anche di 40 gradi.

Fonte: MeteOne

Altri articoli di "Meteo"
Meteo
17/07/2017
l gran caldo è pronto a tornare protagonista. Dopo la breve pausa del weekend, ...
Meteo
10/07/2017
L'anticiclone africano è al massimo della sua azione: siamo infatti nella fase ...
Meteo
28/06/2017
La luce in fondo al tunnel. L'ondata di caldo che ormai da ...
Meteo
23/06/2017
 Tre giorni di sole e temperature elevate. Ecco come sarà in breve ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...