Sorpreso a spacciare hashish, tenta la fuga con l'aiuto degli amici ultras: arrestato

venerdì 6 aprile 2018

Nei guai è finito un 31enne pregiudicato, colto in possesso di 11 stecche di hashish: il giovane era già sottoposto al Daspo.

Ieri pomeriggio, a Bari, la Polizia di Stato ha tratto in arresto Di Tanno Gianluca, pregiudicato barese di 31 anni, già sottoposto alla misura del Daspo, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e minacce a pubblico ufficiale.
Nell’ambito degli ordinari servizi di controllo del territorio, i poliziotti della Squadra Volante hanno notato un uomo che si aggirava con fare sospetto lungo via Mantova ed hanno deciso di sottoporlo a controllo di polizia; notato l’arrivo degli agenti, l’uomo si è dato a precipitosa fuga ed ha tentato di sbarazzarsi di 11 “stecchette” di hashish, lanciandole sotto alcune auto in sosta, prontamente recuperate dai poliziotti.
Fermato dai poliziotti lungo via Sicilia, l’uomo ha attirato l’attenzione di alcune persone presenti all’interno di un circolo ricreativo, il “Bulldog Bari”, gruppo ultras che sostiene la locale squadra di calcio, che hanno tentato, vanamente, di ostacolare l’attività dei poliziotti, frapponendosi tra loro e l’arrestato, con il pretesto di voler riportare alla calma il 31enne.  Durante le fasi concitate dell’intervento l’uomo ha rivolto minacce di morte nei confronti degli agenti.
Contestualmente, poco prima dell’arrivo di una seconda volante inviata in ausilio, le persone intervenute a “sostegno” dell’arrestato  hanno frettolosamente chiuso il circolo e si sono dileguate.
Nonostante un secondo tentativo di fuga, la persona è stata fermata e tratta in arresto; sottoposta a perquisizione, è stata trovata in possesso della somma di 15 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio. Sequestrato anche un telefono cellulare, in possesso dell’arrestato.
Sono attualmente in corso indagini per risalire all’identità delle persone coinvolte, al fine di adottare nei loro confronti i provvedimenti del caso.
Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Sempre nella giornata di ieri, i poliziotti dell’U.P.G.S.P. della Questura di Bari hanno denunciato in stato di libertà due persone.
La prima, in via San Francesco alla Rena, nei pressi dell’ingresso del mercato ittico, è stata fermata mentre tentava la fuga a bordo di un’auto rubata poco prima; la seconda, in via Vito Lonero,  è stata sottoposta a controllo e trovata in possesso di apparecchiature atte ad intercettare od impedire comunicazioni o conversazioni telefoniche, celate all’interno del veicolo di cui era alla guida.

 


Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
13/12/2018
 L'incidente è avvenuto intorno alle 10.30: la ...
Cronaca
13/12/2018
E’ di cinque persone arrestate il bilancio di una mirata attività antidroga ...
Cronaca
11/12/2018
La Polizia di Stato ha dato esecuzione alla misura ...
Cronaca
10/12/2018
Emesse dal GIP di Bari 13 ordinanze di custodia cautelare ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...