Stretta sui controlli nel barese: 4 arresti

mercoledì 11 aprile 2018

Controllo straordinario del territorio: 2 persone arrestate per spaccio e 2 per espiazione pene detentive.

Ulteriori servizi di prevenzione e repressione dei reati sono stati messi in atto dalla Compagnia dei Carabinieri di Andria la scorsa serata, con l’obiettivo di garantire la massima sicurezza ai cittadini. A dare supporto alle operazioni degli militari è stato anche l’intervento di personale del 6° Elinucleo di Bari, a bordo di Fiamma, l’elicottero in dotazione ai reparti aeri dei Carabinieri.

In particolare, sono stati organizzati ed eseguiti posti di controllo nei pressi dei principali luoghi di aggregazione e sulle principali arterie stradali del comune federiciano, nonché quelle dei comuni di Minervino Murge (BT) e Spinazzola (BT), utilizzando anche gli apparati etilometrici in dotazione.

Nel corso di uno speciale servizio 20 sono stati i militari che hanno potenziato i consueti servizi serali.  55 le persone identificate, 30 le autovetture controllate e 5 le contravvenzioni al Codice della Strada elevate. Intensificata anche l’attenzione su persone pregiudicate, in particolare su quelle sottoposte al regime degli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza.

Due pregiudicati di Andria, di 53 e 48 anni, sono stati arrestati su ordine dell’Autorità Giudiziaria, dovendo espiare pene a seguito di condanne per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Uno sconterà la pena ai domiciliari, mentre l’altro è stato ristretto presso la casa circondariale di Trani.

Un altro pregiudicato di 26 anni, G.G.,è stato arrestato per evasione e detenzione di stupefacenti. Lo stesso, non rintracciato dai militari durante il controllo presso il proprio domicilio in cui era ristretto in custodia cautelare, veniva trovato dopo qualche ricerca sull’attico condominiale in possesso di una dose di hashish. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire ulteriori 30 grammi della medesima sostanza, unitamente a materiale vario per il taglio e confezionamento della stessa. Per lui si sono così aperte le porte del carcere di Trani.

Ancora, un pregiudicato di 22 anni, L.E., è stato arrestato, nel corso del mirato servizio antidroga predisposto all’interno della villa comunale di Andria, mentre cedeva sostanza verosimilmente stupefacente ad un avventore, poi riuscito a dileguarsi. Vistosi scoperto, L:E: ha cercato di fuggire alla guida di una bicicletta elettrica, facendosi largo e spintonando anche passanti, provocando una generale situazione di pericolo per la circolazione stradale, fino a quando è stato bloccato nei pressi di via Buozzi. Nelle sue tasche è stata rinvenuta la somma contante di € 140, ritenuta il provento dell’attività di spaccio, ed un telefono cellulare sul quale, anche dopo l’arresto, sono giunte numerose chiamate i cui interlocutori hanno fatto chiaro riferimento alla volontà di acquistare stupefacenti.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
13/07/2018
Arrestati dai carabinieri 4 bulli che avevano aggredito uno studente universitario ...
Cronaca
12/07/2018
A Bitonto, la Polizia di Stato ha arrestato due pregiudicati, di 37 e 28 anni, colti ...
Cronaca
11/07/2018
Tangenti tra privati per la costruzione di macchinari industriali: arrestao un ...
Cronaca
10/07/2018
Quattro gli arresti operati dai Carabinieri della Compagnia di Barletta impegnati, in ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...