Maratona di Londra, barese batte il campione olimpico "saltando" 16km: "Non avevo l'orologio"

martedì 8 maggio 2018
 Un 59enne barese avrebbe tagliato il percorso in un tempo da record. Ma dietro il grande successo si celava una "scorciatoia" di 16 chilometri.

Aveva corso la maratona di Londra bruciando nei tempi il campione olimpico Mo Farah. Un tempo quasi da record quello di Sabino Rinaldi, 59enne barese, che in 3 ore e 19 minuti ha tagliato il traguardo della 40 chilometri britannica, superando anche il 4 volte oro olimpico di origine somala. Ma dietro quell'incredibile risultato però si celava una truffa.
Un inganno che è stato scoperto e pubblicato dal tabloid inglese "Times". Il maratoneta barese avrebbe preso una scorciatoia di 16 chilometri per arrivare al traguardo in meno di tre ore e mezzo.
A destare i sospetti dei giornalisti inglesi sono stati proprio i tempi anomali del corridore: se per compiere i primi 20 chilometri Rinaldi ha impiegato 2 ore e un quarto, per percorrere gli altri 20 il maratoneta avrebbe impiegato solo 1 ora e 4 minuti. 
Una figuraccia internazionale per il runner pugliese che si è giustificato dicendo di non aver guardato l'orologio. 
Altri articoli di "Curiosità"
Curiosità
07/02/2018
 Grande successo per la prima serata del Festival. Bene il duo Meta-Moro ma scoppia ...
Curiosità
02/01/2018
 A trovarla con sorpresa nel suo giardino una bimba: ...
Curiosità
09/08/2017
L'intensa e prolungata onda di calore sta facendo lievitare anche le temperature delle ...
Curiosità
10/07/2017
 La figlia del presidente americano passerà le ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...