Trasformava pistole giocattolo in armi. In falegnameria anche 50 grammi di cocaina: arrestato

giovedì 11 ottobre 2018

E’ Luigi Liuzzi l’uomo arrestato nei giorni scorsi dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Canosa di Puglia.

Durante la perquisizione effettuata in un sottano in via Varrone, allestito apparentemente come bottega da falegname, è stata scoperta un’officina completa di strumentazione per alterare armi giocattolo in modo tale da renderle in grado di sparare; rinvenute e sequestrate 3 armi corte già modificate, numerosi pezzi utilizzabili per modificare altre armi, 50 cartucce, pistole ad aria compressa maggiorate oltre la potenza consentita, un tornio artigianale per bucare il metallo, un tubo balistico ed un angolo con bersaglio per provare l’arma. In corso accertamenti per verificare se le armi siano state utilizzate in eventuali conflitti a fuoco.

L’uomo, inoltre, custodiva numerose armi da taglio, tra cui alcuni maceti, e balestre; all’interno di una cassaforte, celava anche 50 grammi di cocaina pura.

Il 40enne si trova ora ristretto nel carcere di Trani. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
13/12/2018
 L'incidente è avvenuto intorno alle 10.30: la ...
Cronaca
13/12/2018
E’ di cinque persone arrestate il bilancio di una mirata attività antidroga ...
Cronaca
11/12/2018
La Polizia di Stato ha dato esecuzione alla misura ...
Cronaca
10/12/2018
Emesse dal GIP di Bari 13 ordinanze di custodia cautelare ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...